Un progetto che nasce per mettere in relazione molti dei paesi dell’entroterra crotonese, attraverso un ciclo di esperienze e un’offerta di ospitalità diffusa sul territorio

+39 3792681776
Via Spartaco, 7 - Pallagorio (Kr)
esperienze@instaruga.it

Cirò: alla scoperta della capitale del vino calabrese

Trekking urbano tra storia e paesaggi illustri

Un tour di trekking urbano in una città la cui storia e il cui prestigio vanno indietro nei secoli e sono leggibili ancora oggi nei suoi vicoli e nei suoi palazzi.

Dal Belvedere al Bastione Cannone, tra i pochi monumenti dell’architettura medievale del XV secolo rimasti in Calabria.

E poi il Castello Carafa, la cui costruzione risale al 1496 e che ancora oggi domina il centro cittadino con la sua torre aragonese nella parte sud-ovest del castello, attorno cui ruotano leggende diverse.

Il Polo Museale suddiviso in:

–        Museo della civiltà contadina

–        Museo dedicato a Luigi Lilio, inventore del calendario gregoriano

–        Museo dedicato a Giano Lacinio, teologo, filosofo ed alchimista contemporaneo di Luigi Lilio.

Tutto ciò immersi nel territorio del vino Cirò. Un tour incredibile, per bellezza e magia.

Partecipanti: minimo 2 persone.

 

La Pro Loco “Luigi Lilio”

La Pro Loco “Luigi Lilio” di Cirò nasce nel 1985 per ovviare al bisogno del territorio e degli operatori turistici locali di avere a disposizione uno strumento valido per tutelare e possibilmente migliorare la qualità della vita nel centro cittadino.

Difendere il patrimonio culturale, ambientale e storico del paese e promuovere la conoscenza sono gli obiettivi principali dei soci che, in tale direzione, innescano un meccanismo di potenziamento delle attività legate al turismo.

Il “lavoro” effettuato a favore del luogo ha un doppio effetto benefico, perché le iniziative per migliorare il paese e la vita dei cittadini sono anche quelle che creano le basi indispensabili per un turismo di qualità.

Le principali attività della Pro Loco “Luigi Lilio”, oltre all’ufficio turistico, sono le visite guidate nel borgo di Cirò, incluse le esperienze al castello e al Polo Museale. Sono inoltre molti gli eventi organizzati durante tutto l’anno.

2 ore
Tour per tutti.+ Age
  • Destinazione

  • Partenza

    Piazza Mavilia
  • Orario di Partenza

    MARTEDÌ e GIOVEDÌ: partenza ore 17:30. SABATO: partenza ore 10:30.
  • Orario di Ritorno

    Approssimativamente 2 ore dopo.
  • Abbigliamento

    Si consiglia un abbigliamento e scarpe comodi.
  • Incluso

    Guida
  • Non Incluso

    Accompagnatori
    Accompagnatrice
    Colazione
    Degustazione
    Extra
    Pranzo/cena
    Trasporto
1

Tappa 1: Piazza/Belvedere Mavilia

Piazza Mavilia offre un bellissimo panorama sulla piana che arriva fino alle coste del Mar Ionio Cirotano. Nelle ore del tramonto si possono ammirare le mille gradazioni di colore che si intersecano a formare un suggestivo paesaggio idilliaco.
2

Tappa 2: Bastione Cannone

Il Bastione Cannone è un monumento di architettura medievale del XV secolo, di cui in Italia ne esistono simili solo dieci, per la sua rara forma pentagonale. Si tratta di una delle forme più arcaiche esistenti in Calabria. Da qui è possibile ammirare tutta la costa che interessa la famosa Punta Alice, che storicamente definisce il punto di chiusura del Golfo di Taranto.
3

Tappa 3: Castello Carafa

Il Castello Carafa di Cirò si trova nella parte alta del vecchio borgo e presenta una pianta a forma trapezoidale con due torri angolari circolari, scarpate e un bastione pentagonale merlato. Il lastricato della corte interna presenta nel suo disegno una stella a nove punte, attribuita al matematico astronomo Luigi Lilio, scopritore e autore del calendario gregoriano. Dopo la sua costruzione, tra i secoli XIV e XVIII, il Castello Carafa fu oggetto di numerosi restauri e ospitò diversi personaggi illustri.
4

Tappa 4: Polo museale

Il Polo Museale di Cirò è ospitato all'interno di un Palazzo nobiliare del XVIII secolo ed è suddiviso in tre sezioni. Museo del vino e dell’arte Contadina: si trova al piano terra e offre un viaggio nella civiltà contadina attraverso il racconto di usi, costumi, immagini e attrezzi di un tempo. Museo Astronomico Aloysius Lilius: si trova al piano primo e rende omaggio al padre della riforma del calendario Gregoriano: Luigi Lilio, medico di Cirò che ideò la riforma del calendario promulgata da Papa Gregorio XIII nel 1582. Museo dell’Alchimia e di Giano Lacinio, teologo minorita e alchimista, nato a Cirò tra il 1502 e il 1505.
Avvia conversazione.
Bisogno d'aiuto?
Ciao, come posso aiutarti?